Giugno è alle porte e, quale periodo migliore per visitare le Terre del nostro Salento in tutta tranquillità prima del grande esodo estivo?Il paesaggio, le campagne e il mare Numerosi sono gli eventi come le sagre paesane, che si svolgono periodicamente nel Salento, gli eventi culturali, le visite guidate nelle città d’arte o in piccoli paesini dell’entroterra Salentino che nascondono e custodiscono un patrimonio di inestimabile valore di tradizioni, stili di vita e culture, ma alcuni eventi sono assolutamente da non perdere! I concerti di musica popolare rappresentano la sintesi del popolo salentino.La musica ed il ballo sono il cuore della tradizione salentina, impregnate di cultura e storia popolare e  i ritmi frenetici e seducenti della Pizzica coinvolgono chiunque si trovi ad assistere ad una “festa” salentina. Si forma così la “ronda” (cerchio) e a turnoi danzatori ballano in mezzo con una tecnica molto elementare che lascia spazio alla fantasia e all’emotività. E’ ballo nato dal rito pagano dell’esorcismo che ha progressivamente acquisito autonomia come forma ritmica e musicale divenendo fenomeno popolare. La Pizzica nasce come ballo curativo del morso inferto dalla tarantola, un morso micidiale che produce spasmi, dolori muscolari, delirio.
Si parla del cosiddetto fenomeno del tarantismo che vede nel ballo l’espulsione del male, della negatività.
L’origine di questa danza si fa risalire addirittura agli antichi riti dionisiaci. Si tratta di una vera tarantella popolare
della quale è possibile distinguere varie tipologie: la cosiddetta “pizzica tarantata” è quella più conosciuta; è una danza tipicamente femminile con la quale si evoca il mito, vissuto drammaticamente, del morso della tarantola che rende “furiose” le donne fino a farle danzare freneticamente per liberarsi dal male interiore.Nella “pizzica-pizzica” invece, il mito evocato, vissuto gioiosamente, è quello del duello rusticano, la lotta dei coltelli, certo molto frequente nei rapporti di forza tra gli uomini del passato. La “pizzica de “core“, è la danza tra
un uomo ed una donna che mima la seduzione; i ballerini non si toccano mai ma volteggiano uno intorno all’altro guardandosi negli occhi.
Infine, ma non ultima, va annoverata la cosiddetta “danza delle spade“. Questa originale forma di danza deriva
certamente da un antico rito di sfida al coltello praticato dagli uomini litigiosi che si incontravano durante le fiere e i mercati.Col tempo il duello, che mirava esclusivamente al ferimento e all’eliminazione dell’avversario, si è trasformato in una pura azione dimostrativa, mimata senza armi vere ma con una simulazione rappresentata dal dito indice e dal dito medio protesi. 

Se pensate di voler visitare il Salento e vivere una breve vacanza con la sua gente e le sue tradizioni, consigliamo di ricorrere ad alloggi comodi ed accoglienti come i B&B, che offrono sistemazioni particolarmente accoglienti. Alcune mete dove potrete trascorrere vacanze in famiglia o amici, sono: Otranto, Leuca, Gallipoli, Santa Cesarea Terme, Lecce, Maglie, Corigliano d’Otranto, Soleto. Se poi volete risparmiare, avendo allo stesso tempo una sistemazione confortevole, considerate di scegliere anche nei limitrofi.   Per le vostre vacanze all’insegna del benessere e della bellezza, approfittate delle offerte Last Minute anche dei periodi di bassa stagione per prenotare le vostre vacanze, risparmierete fino al 30%. Vi aspettiamo!!