Guida-Viaggi.info

Guida turistica per tutte le destinazioni nel mondo con le recensioni degli utenti.

Category: Spagna

Guida turistica di Barcellona!

Se stai pensando di organizzare un viaggio a Barcellona devi assolutamente visitare il blog Barcellona Viaggi.

Il sito vuole essere una guida aggiornata settimanalmente sulla splendida città catalana dove i viaggiatori, ma non solo, possono trovare qualsiasi tipo di notizia per organizzare nel migliore dei modi le proprie vacanze.

Su Barcellona viaggi puoi trovare tantissime informazioni sui principali luoghi da visitare: dai simboli della straordinaria opera di Gaudì come la Sagrada Familia o Casa Batllò, agli splendidi edifici del Barrio Gotico passando per gli splendidi viali dell’Exaimple e per la Barceloneta.

Un viaggio per scoprire una città dove i contrasti tra moderno e antico assumono contorni estremamente affascinanti.

Ma Barcellona non è solo arte e storia, ma anche mare e divertimento. Su Barcellona viaggi troverai tanti consigli sui migliori ristoranti e locali della città ma anche su spiagge, eventi e tanto altro.

Non solo, potrai trovare anche informazioni sui mezzi di trasporto, su alberghi e areoporti e potrai confrontare e acquistare direttamente online un soggiorno, un volo o un’intero pacchetto con i migliori tour operator ai migliori prezzi.

Se vorrai potrai anche collaborare al miglioramento del sito segnalando tramite l’apposita area opinioni, consigli e suggerimenti, o se sei già stato a Barcellona, puoi raccontarci la tua esperienza di viaggio scrivendo un breve articolo che verrà pubblicato sul sito.

Guida Vacanze a Le Canarie

Arcipelago dell’Oceano Atlantico, al largo delle coste nord-occidentali dell’Africa è formato da sette isole maggiori, quali Lanzarote, Fuerteventura, Garan Canaria, Tenerife, Gomena, La Palma e Hierro, e da altre isole minori. Si estende su un’area di 7.447 Km quadrati ed ha una popolazione di 1.456.000 abitanti. La lingua parlata è lo spagnolo e l’unità monetaria è l’Euro. Il capoluogo è Santa Cruz de Tenerife.

Di origine vulcanica, le isole hanno coste dirupate e un rilievo molto accidentato costituito dal Picco di Teide (3.710 metri) nell’isola di Tenerife. Le Isole Canarie distano circa 1.100 Km dalla Penisola Iberica.

Sulle isole sono presenti ben 8 aeroporti internazionali e 41 porti. La Binter Canarias è la compagnia aerea che collega tutto l’anno l’Italia alle Isole Canarie con tre voli diretti settimanali da Milano. Per raggiungere le Canarie il modo più veloce è senz’altro l’aereo. Tenerife possiede un importante aeroporto che offre numerosi collegamenti giornalieri con la maggior parte delle capitali europee. Esistono anche linee regolari di traghetti che collegano le varie isole fra loro e con la Spagna. Per spostarsi sul territorio sono messe a disposizione varie linee di autobus.

Sulle isole è facile trovare agenzie locali che organizzano gite ed escursioni, ma ancor meglio è fare qualche uscita in maniera autonomo, noleggiando automobili, in quanto il costo del carburante è bassissimo.
Le Canarie presentano un clima di tipo marittimo con debole escursione termica annua e precipitazioni scarse. Sulle isole splende il sole tutto l’anno con temperatura media di 24°.

La principali risorse economiche dell’arcipelago provengono dalla coltivazione di banane, agrumi, ortaggi, cereali e uva; dalla pesca di merluzzi, sardine e tonni e dall’industria turistica.
Tenerife, detta anche “Isola dell’Eterna Primavera” per il suo clima, è la più grande delle sette isole dell’arcipelago e dispone di due centri turistici principali: al nord Puerto da la Cruz, per anni capitale del turismo e a sud Playa de Las Americas, sviluppatasi spropositatamente negli ultimi anni attraverso la costruzione di moderni alberghi. Presenta spiagge vaste e sabbiose di color chiaro o tipicamente nero vulcanico. Oltre ad essere invidiabile per il suo clima, offre numerose opportunità per chi è interessato alla natura dotata di insediamenti di botanica e conservazione faunistica. Lo sport principale praticato sull’isola è il golf, oltre all’equitazione, attività subacquee, pesca d’altura, vela, windsurf, escursioni a piedi e parapendio. Inoltre è ricca di cultura visitabile attraverso i suoi numerosi musei.

Santa Cruz, la capitale, è famosa per il suo Carnevale, con sfilate di carri allegorici, feste, scuole di samba e musica che invade strade e piazze.

L’Isola di Gomena, vicinissima a Tenerife, è stata dichiarata bene universale per le sue incontaminate bellezze naturali.
Gran Canaria è costituita da dune di sabbia che ricordano quelle del deserto del Sahara, da fertili e rigogliose colline con laghetti, scogliere mozzafiato perpendicolari sull’oceano, spiagge di sabbia lavica e zone aride con piante grasse e cactus. Il turismo viene accolto con servizi di prima qualità con spiagge di indubbia bellezza e ben attrezzate, centri di benessere, attrazioni e luoghi di divertimento. Le strutture dedicate allo sport permettono di praticare il golf, il surf, il windsurf, il tennis e la pesca.

Fuerteventura è la seconda isola in ordine di grandezza dell’arcipelago delle Canarie, ma è anche la meno conosciuta. L’isola al contrario di Tenerife e Gran Canaria non è fortemente caratterizzata dai vulcani e relativi promontori. Le spiagge sono formate da sabbia sia bianca sia dorata e bagnate da un acqua cristallina. L’entroterra è arido ma ogni tanto si possono trovare oasi e palmizi e tranquilli villaggi di pescatori con piccoli porti caratteristici; qui si può entrare in diretto contatto con l’artigianato locale e la genuina quanto tipica cucina a base di pesce.

A Fuerteventura gli amanti della natura e del mare possono praticare immersioni e windsurf, immergendosi in acque dal fascino dell’incontaminazione.
L’Isola di Lanzarote, situata a circa 100 Km dalla costa africana, famosa per i suoi campi dalla vegetazione sub tropicale in contrasto con le rocce laviche che sprofondano nelle sabbie dorate delle spiagge dove si infrangono le onde dell’oceano. Il vulcano Timanfaya domina l’intera isola.

Anche a Lanzarote il turismo è stato sapientemente gestito e sviluppato, fornisce servizi di prima qualità con spiagge di indubbia bellezza e ben attrezzate, centri di benessere, attrazioni e luoghi di divertimento. Non mancano le occasioni per entrare in contatto con la cultura locale tramite i musei e gli eventi e manifestazioni organizzate a questo scopo.

La Palma, situata all’estremo nord-ovest dell’arcipelago, chiamata “La Isla Bonita” per la sua vegetazione esuberante e per il suo cielo di un colore azzurro intenso. La Palma è rappresentata da una cultura ricca di tradizioni, gastronomia, artigianato e folklore che risale al tempo degli aborigeni.

Hiello, come le atre isole dell’arcipelago é di origine vulcanica pertanto ci offre uno spettacolare paesaggio che si può apprezzare ricorrendo i suoi numerosi sentieri, facendo diving, speleologia e molte altre attività che favoriscono il contatto diretto con la natura.

L’intero arcipelago è servito da molti ristoranti dalla cucina tradizionale, a seconda dell’isola vi sono varie specialità con netta prevalenza di piatti a base di pesce.

Guida Turistica Isole Baleari

Arcipelago della Spagna costituito da quattro isole maggiori, quali Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera, ha un’estensione di 127.053 Km quadrati e 703.000 abitanti.

Poste nel Mare Mediterraneo a fronteggiare il Golfo di Valencia, hanno come capoluogo Palma di Maiorca.

Sono di natura prevalentemente montuose e collinose e culminano nel Puig del Torrellas ( 1445 metri).

Godono di un clima molto dolce che permette la coltivazione della vite, dell’olivo, del fico e del mandorlo, accanto a quella dei cereali, mentre sulle alture prevale la “gariga”, macchia di essenze mediterranee.

Le bellezze naturali del posto fanno dell’industria del turismo la maggior attività economica dell’arcipelago.

Ogni estate sono invase da una moltitudine di turisti in cerca di divertimento e sole sulle magnifiche spiagge bianche, oltre alla ricerca di ottimi ristoranti e divertimenti notturni.

Visitabili in tutte le stagioni, le Baleari godono di inverni miti e estati calde. Le temperature medie oscillano intorno ai 15° in inverno e raggiungono i 27° in estate.

Diverse sono le possibilità di muoversi all’intermo delle Isole Baleari; si può usufruire di autobus, treni, macchine a noleggio, scooter, e linee ferroviarie. Mentre alle Isole Baleari si arriva per via aerea atterrando agli aeroporti di Palma di Maiorca e di Ibiza. Formentera è la più isolata delle quattro isole ed è raggiungibile da Ibiza con il traghetto. Mentre i voli interni tra le isole, di breve durata, risultano essere molto costosi.

Lo stile di vita delle Baleari è più rilassato che in altre città, a cambiare è il ritmo della giornata. Traendo vantaggio dalla fresca temperatura notturna, i negozi chiudono dalle 14 alle 17 per poi continuare fino a notte inoltrata. Per chi si trova sulle isole è quasi d’obbligo il giro nei bar e discoteche fino a tarda nottata, cosicché il risveglio diventa lento e ci si ritrova a fare colazione non prima delle 10 del mattino! Si può tranquillamente dire che non c’è turista che sia stato alle Baleari e non sia rimasto colpito dalla socievolezza e cordialità degli spagnoli.

Per visitare le Baleari in tranquillità e spandere meno, in quanto sono isole dalla vita molto cara, è meglio andarci nei mesi di maggio-giugno e settembre-ottobre.

Oltre alla vita mondana, sulle isole è possibile dedicarsi anche a sport quali sci nautico, windsurf, paracadutismo, immersioni, golf, tennis, bicicletta ed escursioni a piedi.

Per quanto riguarda l’isola di Maiorca, composta di piccole e numerose insenature tra le scogliere, di grande importanza risultano essere le famose Deia e Alcudia, che accolgono tracce romane.

Verso Porto Cristo si trovano le Grotte del drago di formazione calcarea e rappresentano uno dei più grandi laghi sotterranei del mondo. Il carattere selvaggio dell’isola è dato dalla catena montuosa Serra de Tramontana, dove si può ammirare anche uno dei villaggi più caratteristici composto da chiese gotiche.

Palma de Maiorca è caratteristica per le sue vie strette e acciottolate dell’antico quartiere, per i viali alberati, chiese gotiche e negozi d’alta moda. Le spiagge, facilmente raggiungibili dal centro, sono meta di numerosi turisti. Città caotica, anche la vita notturna risulta essere molto movimentata.

Da visitare la maestosa Cattedrale gotica La Seu costruita tra il 1230 e il 1600 dove al suo interno si trova una scultura in ferro battuto dell’architetto Gaudì. Di fronte alla Cattedrale si trova il Palau de l’Almudaina trasformato in residenza reale. Nella città è presente anche un palazzo per la mostra di reperti archeologici, il Museum de Arabs.

Minorca , la seconda isola delle Baleari per estensione, è l’isola meno frequentata dal turismo di massa. Famosa per i suoi ecosistemi unici al mondo, tra i quali le paludi di S’Albufera d’es Grau e le 90 grotte scavate nelle scogliere.

Ibiza è la capitale del divertimento e dei nottambuli anche se possiede un centro storico molto caratteristico e pittoresco con negozietti tipici, passaggi acciottolati, labirinti di viuzze sulle quali si affacciano balconi in ferro battuto. Nella parte alta della città troviamo la più antica fortezza d’Europa e il Museo d’arte Contemporanea.

Formentera è piccola e tranquilla dove si possono praticare camminate all’aperto e consumare lunghi picnic. La maggior parte della vita dell’isola si svolge in spiaggia nelle numerose insenature naturali. Sono presenti anche grotte quasi invisibili. Nella zona settentrionale di Formentera si trova La Savina, uno dei porti più caratteristici dell’isola.

Privacy Policy

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén